banner
Casa / Notizia / Come la gestione circolare dei rifiuti può accelerare il settore edile
Notizia

Come la gestione circolare dei rifiuti può accelerare il settore edile

Jun 22, 2023Jun 22, 2023

Autore: Nathan Gray, responsabile della sostenibilità presso Reconomy.

Con un settore che vale più di 110 miliardi di sterline all'anno e che contribuisce per il 7% al PIL del Regno Unito, il settore edile rappresenta circa 3 milioni di posti di lavoro, ovvero il 10% dell'occupazione totale del Regno Unito.

Ma da una grande produttività derivano anche grandi sprechi. Si stima che il settore crei un terzo dei rifiuti mondiali con 100 miliardi di tonnellate di materia prima estratte ogni anno.

Poiché si prevede che la popolazione mondiale crescerà costantemente nei prossimi tre decenni, le risorse del nostro pianeta si esauriranno oltre un livello considerato sostenibile.

Con questo in mente, suggeriamo tre prodotti che possono aiutare le imprese di costruzione ad abbracciare metodi di riciclaggio a circuito chiuso e a migliorare il loro percorso verso la sostenibilità.

Presse per riciclaggioOttieni il massimo valore dai tuoi materiali con una pressa dedicata utilizzata per pressare e compattare materiali riciclabili come cartone, plastica e carta in balle.

Le presse per balle offrono chiari vantaggi fiscali per le imprese. Non solo possono ridurre il costo dello spazio di stoccaggio, della movimentazione e dei costi di trasporto comprimendo i materiali, ma possono anche massimizzare il valore riciclabile dei rifiuti compattandoli in pile ordinate e facilmente trasferibili.

Le presse a camera singola sono perfette per le aziende con spazio limitato a disposizione ma che generano volumi di rifiuti medio-grandi.

Nel frattempo, le basi multicamera sono più adatte alle aziende che generano più flussi di rifiuti riciclabili.

Infine, le presse orizzontali sono una soluzione per la gestione di volumi molto grandi di rifiuti riciclabili e sono in grado di condensare una varietà di materiali – tra cui rifiuti di plastica, carta e cartone – in balle di peso fino a 600 kg.

Compattatore Allo stesso modo, i rifiuti compattati possono occupare meno spazio di stoccaggio e richiedere meno raccolte. In alternativa ai cassonetti tradizionali, questi sono anche un mezzo per raccogliere materiali riciclabili per il successivo trattamento in linea con i principi del circuito chiuso.

I compattatori sono generalmente suddivisi in due varietà: portatili e statici.

I portatili sono in genere di dimensioni più piccole e vengono caricati su un camion quando sono pieni. Nel frattempo, l'elettricità statica rimane sul posto, imbullonata a una superficie dura nel tuo giardino con un cassonetto attaccato.

Dato che i rifiuti costano in media tra £ 160 e £ 500 per tonnellata da smaltire, questa potrebbe essere una scelta intelligente per ridurre le spese generali e rimettere in circolo i materiali.

Confezionatrici per rotoli Per alcuni tipi di compattazione dei rifiuti impegnativi e pesanti, gli imballatori a rulli possono ridurre grandi volumi di rifiuti in gabbie metalliche aperte. Costruiti con un grande tamburo in metallo e denti appuntiti, sono progettati specificatamente per frantumare oggetti ingombranti e possono imballare i rifiuti in "rotoli" ordinati adatti alla raccolta.

Statisticamente, una roll packer ben scelta può ridurre la raccolta dei rifiuti dell'80%, risparmiando il pianeta e i tuoi profitti.

La sfida per il settore edile non passa solo attraverso il riciclaggio: per operare efficacemente in modo sostenibile, le aziende devono anche riutilizzare e riutilizzare i rifiuti che normalmente non avrebbero alcuno scopo oltre al loro utilizzo originale.

Gli scarti di plastica e altri tipi di rifiuti solitamente destinati alla discarica possono essere utilizzati per produrre carburante, mentre le apparecchiature che hanno raggiunto la fine della loro vita naturale possono essere smantellate e i loro componenti riutilizzati altrove.

Tutti i metalli di scarto potrebbero quindi essere venduti, restituendo un discreto profitto e garantendo che nulla vada veramente sprecato.

Col tempo, ciò consentirebbe all'azienda di risparmiare risorse in quanto dovrà pagare per lo smaltimento di apparecchiature dismesse, che potrà essere compensato con l'acquisto di apparecchiature sostitutive.

Contribuendo a risolvere questo problema, il settore dell’ingegneria potrebbe fare enormi passi avanti nella corsa per salvare il pianeta e garantire un futuro luminoso alle generazioni a venire.

www.reconomy.com

Fonti

https://www.reconomy.com/products-services/single-stream-recycling/plastics/

Compattatori di rifiuti statici o portatili: qual è quello giusto per te? - Alternative alla discarica